Classificazione delle Infezioni

Annunci di Lavoro

Classificazione delle infezioni

Un'infezione si dice primaria quando un microrganismo attacca per la prima volta il soggetto, che metterà in atto una forma di difesa per mezzo del suo sistema immunitario per il quale alcune cellule specifiche saranno capaci di neutralizzare i microrganismi responsabili dell'infezione.

Navigare Facile

Certamente tale processo richiederà del tempo, al contrario di quanto avviene per infezioni ripetute o susseguenti dove gli anticorpi riconoscono in poco tempo e bloccano i microrganismi.
Un'infezione è opportunistica se cagionata in soggetti dal sistema immunitario di per sé compromesso.

La contagiosità avviene per svariati fattori quali il contatto diretto tra un individuo e l'altro (sangue per esempio), oppure in maniera indiretta a causa di catene infettive o animali domestici che possono essere portatori di infezioni; gli agenti scatenanti l'infezione possono penetrare in un determinato soggetto per via cutanea, intestinale oppure tramite una ferita.

Si può parlare di infezione virale (il caso più comune è quello dell'influenza), micotica (quelle della pelle sono dermatosi spesso causate da dermatofiti, funghi che colpiscono lo strato più superficiale della pelle come i peli e le unghie), protozoica oppure batterica.

Food

L'introduzione delle vaccinazioni non è altro che un ulteriore passo in avanti nel campo scientifico per la cura e la prevenzione delle infezioni; con la vaccinazione attiva il soggetto viene per così dire infettato da un microrganismo che però non è in grado di moltiplicarsi (il sistema immunitario si attiva comunque nel contrastarlo).